lunedì 20 aprile 2009

Notizie 19 Aprile 2009

CONSIGLIO COMUNALE
Don Enrico Manzini è cittadino onorario di Casale Corte Cerro. Lo ha deliberato all’unanimità il consiglio comunale, confermando una decisione già anticipata da tempo. La cerimonia per il conferimento ufficiale dell’onorificenza si terrà sabato 25 aprile, alle 9,45 presso la sala consiliare del municipio, in apertura delle celebrazioni per l’anniversario della Liberazione.
La seduta di consiglio del 15 aprile - che dovrebbe essere l’ultima della tornata amministrativa, prima delle elezioni del 6 e 7 giugno – si era aperta con i ringraziamenti del sindaco, Claudio Pizzi ai consiglieri, alla giunta e ai funzionari comunali per la fattiva collaborazione prestata durante i cinque anni trascorsi dal suo insediamento. Allo stesso tempo è stato espresso il cordoglio per le vittime del terremoto che ha colpito le popolazioni abruzzesi, alle quali, su proposta del gruppo di minoranza, sono stati destinati tutti i gettoni di presenza maturati dai consiglieri dall’inizio dell’anno in corso. Il sindaco ha poi comunicato che, a seguito della pubblica denuncia di inquinamento ambientale effettuata da alcuni cittadini tramite il foglio Vivere Casale, la polizia municipale ha aperto un’indagine per l’individuazione dei responsabili e di eventuali reati.
Punto centrale della seduta è stata l’approvazione del conto consuntivo 2008. Il documento - che quadra sulla cifra di 4 milioni circa, e vede un avanzo di amministrazione di poco quasi 89 mila euro, praticamente la stessa con cui chiuse la precedente amministrazione nel 2004, tenuto conto dell’inflazione e che costituisce un piccolo capitale a disposizione della prossima giunta – è stato approvato con i voti della maggioranza, mentre i consiglieri di minoranza si sono astenuti. Una piccola discussione si è avuta sull’argomento gestione delle acque, in merito al quale il sindaco ha tenuto a precisare come, per il 2009, il comune di Casale avrà investimenti, da parte del gestore unico Acque Novara e VCO, per oltre 300 mila euro a fronte di un esborso complessivo dei cittadini, tramite tariffe, di circa 240 mila.
Approvata anche la relazione tecnica a chiusura dei lavori di riassetto idrogeologico sugli alvei dei rii Loneglio, Cassinone, Grande e Vallessa. L’assessore all’ambiente, Massimo M. Bonini, ha ricordato come quest’atto permetta di applicare a una serie di terreni – già edificabili – le misure di protezione idrogeologica già previsti dagli strumenti urbanistici, facilitando così gli interventi richiesti dai proprietari.
Di scussa infine l’interpellanza con cui i consiglieri di minoranza chiedevano informazioni circa la possibile chiusura della scuola materna di Ramate. Il sindaco ha comunicato che nessuna conferma è giunta, al momento, circa il possibile allontanamento delle monache Giuseppine e ha assicurato che, nel caso tale ipotesi si dovesse verificare, vista l’età avanzata delle suore, l’intero consiglio sarà chiamato a valutare la situazione e a discutere le possibili soluzioni per il mantenimento del servizio.

DELIBERE DI GIUNTA
Seduta impegnativa,per la giunta municipale, quella dello scorso 15 aprile, con parecchie delibere di grande rilevanza.
E’ stato costituito un fondo di solidarietà a sostegno dei lavoratori che si trovino in difficoltà a causa del licenziamento o della messa in cassa integrazione guadagni. La dotazione iniziale è fissata a 2000 euro, per far fronte alle prime necessità, con l’impegno a un suo progressivo incremento.
Approvato il progetto per la realizzazione di un nuovo tratto fognario lungo via Gravellona, dalla Cereda sino alla zona artigianale del Gabbio. L’investimento, pari a quasi 87 mila euro, sarà a carico di Acque Nord Spa, società cui è affidata la gestione degli impianti nel nostro comune.
L’ufficio tecnico comunale è stato incaricato di predisporre il bando per l’affidamento della custodia al centro culturale Il Cerro di Ramate e per la gestione del bar.
Approvato anche il progetto, elaborato dei tecnici comunali, per la realizzazione di una pensilina alla fermata scuolabus di Arzo. I lavori, per una spesa di 7400 euro, verranno realizzati dal comitato dei frazionisti e godranno, per il momento, di un contributo di mille euro da parte del comune.

GIU’ LE BARRIERE
Sono terminati i lavori di adeguamento del palazzo comunale alle normative per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Sabato 18 aprile, con una breve cerimonia, è stato inaugurato il nuovo impianto ascensore che, unitamente alle rampe inclinate esterne, permette ora a chiunque di accedere comodamente sia ai servizi del piano terreno – ufficio postale, farmacia, polizia municipale – che a quelli del primo piano – ufficio tecnico, protocollo, tributi, anagrafe e stato civile – e alla sala consiliare del secondo piano.
Presenti all’inaugurazione, oltre al sindaco, alla giunta e a molti consiglieri comunali, anche i rappresentanti dell’Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare (Uildm) Maria Luisa Cavesti e Andrea Vigna. Proprio quest’ultimo, dopo aver ‘collaudato’ personalmente il sistema, ha voluto ringraziare l’amministrazione per la sensibilità dimostrata, augurandosi che altri comuni ne seguano rapidamente l’esempio.
I lavori, costati nell’insieme circa 80 mila euro, erano stati finanziati l’anno scorso con fondi derivati dal bilancio comunale e da contributo della regione Piemonte.

IN VISTA DELLE ELEZIONI
Il comitato Insieme per Casale, che esprime l’attuale maggioranza in consiglio comunale, ha presentato attraverso il proprio sito internet (http://ilcittadino.ilcannocchiale.it) i candidati e il programma ufficiale per le elezioni comunali del 6 e 7 giugno prossimi.
Sotto la guida di Claudio Pizzi, di nuovo candidato alla carica di sindaco, si trovano le riconferme di Massimo M. Bonini, Alcide Calderoni, Pietro Foti, Mauro Giudici, Marco Guiglia, Roberto Pattoni e Grazia Richetti. Le new entries sono invece Claudia Cerutti di Tanchello, Lorenzo Fraschini e Giorgio Rapetti di Arzo, Ivano Giuliano del Gabbio, Elisa Moscatiello e Mara Trisconi di Casale centro, Lorenzo Nacca e Daniela Raviol del Motto, Salvatore Sorà di Ramate.
Un’equilibrata miscela di tradizione e rinnovamento – ha dichiarato Pizzi – per significare la continuità con l’azione condotta per cinque anni affiancata da nuove idee e nuove energie.


Cusio
RINVIATA LA PRIMA TAPPA DI SCOPRIAMO GIROLAGO
Le pessime condizioni atmosferiche hanno costretto l’Ecomuseo Cusius a rinviare a domenica 26 aprile la prima tappa di Scopriamo Girolago 2009. I programma rimane il medesimo, con raduno dei partecipanti e registrazione dalle 8,30 presso il Forum di Omegna, il trasferimento in battello a Oira e il percorso in direzione di Nonio e laghetti, monte Zuoli, Omegna, Borca con sosta pranzo, Crabbia, Pratolungo, Pettenasco. E’ richiesta la conferma dell’iscrizione, entro giovedì 23, al recapito telefonico 0323 89622 o tramite il sito internet http://www.lagodorta.net/.Restano confermate le date delle altre due tappe. Domenica 10 maggio Pettenasco – Gozzano e domenica 24 maggio Gozzano – Oira.

Nessun commento: