Copyright

Le informazioni e le notizie pubblicate in questo sito sono a disposizione di chiunque e liberamente riproducibili. In tale caso si prega però di volerne gentilmente citare la fonte.
Grazie.

domenica 10 ottobre 2021

Notizie casalesi - 10 ottobre 2021

 

LE SCUOLE CASALESI HANNO RIPRESO LE USCITE DIDATTICHE

I bambini della scuola primaria di Casale Corte Cerro, classe quinta A, sono finalmente riusciti a riprendere le attività extrascolastiche dopo la lunga chiusura per emergenza sanitaria. Giovedì 7 ottobre, accompagnati dalle insegnanti Elisa Di Lello e Cinzia Fanelli, si sono recati lungo nel parco del Toce ed hanno visitato la Casa della Resistenza a Fondotoce. Da sottolineare come anche per l’ente storico verbanese si sia trattato della prima scolaresca in visita dopo il lockdown.

Grande soddisfazione da parte di tutti ed entusiasmo ‘quasi eccessivo’ dei bambini, che non vedono l’ora di poter approfittare di altre simili occasioni.


 

PRESENTATA AL CERRO L’ULTIMA RICERCA STORICA DI ALESSIO LUCCHINI

Ha avuto una buona partecipazione di pubblico la serata dell’8 ottobre al centro culturale il Cerro di Ramate, quando l’associazione per la Promozione dell’Anziano ha presentato i risultati delle ultime ricerche storiche commissionate al gravellonese Alessio Lucchini, raccolti in un libro dal titolo ‘Storia del comune di Casale Corte Cerro dal settembre 1743 al dicembre 1798’. Si tratta del terzo passo di un lungo lavoro, iniziato nel 2013, che racconta la storia del territorio – ricordando come, fino al 1912, questo comprendesse anche quello che poi andò a costituire il comune di Gravellona – a partire dal 1309, data del più antico documento presente nell’archivio storico comunale.

Nel corso della chiacchierata con il conduttore, barbä Bonìn, e con il pubblico, l’autore – che nonostante la giovane età conta ormai al suo attivo parecchi anni di lavoro in campo della storia locale e alcune decine di pubblicazioni – si è definito ‘non uno storico di professione, ma un semplice appassionato’. Ha poi spiegato la scelta di pubblicare non un racconto fluente delle vicende, ma un preciso e documentato elenco degli atti presenti nell’archivio storico comunale casalese, in rigoroso ordine cronologico. Questa forma, benché presenti una minor facilità di lettura da parte del grande pubblico, sarebbe a suo giudizio quella maggiormente conforme ai moderni canoni di ricerca, tanto da risultare apprezzata da importanti studiosi del settore.

Nella prefazione di questo ultimo libro, Lucchini lascia intendere di ritenere concluso il lavoro in quanto ‘il periodo Napoleonico, l’Ottocento e il Novecento nel casalese sono epoche verso le quali l’interesse di ricercatori storici locali (e non) si è già riversato e si riversa continuamente’. Ha però riconosciuto come vi sia nelle epoche citate una grande quantità di materiale estremamente interessante, tanto che – su precisa sollecitazione del presidente dell’associazione, Marco Guiglia – si è lasciato sfuggire la ‘quasi’ promessa di riconsiderare tale sua decisione e proseguire il lavoro sino, almeno, alle soglie del ventesimo secolo.

A corollario della serata da citare il commosso ricordo dell’ex sindaco Grazia Richetti per la figura di Daniela Raviol – a cui Alessio ha voluto dedicare il volume in presentazione a titolo di ringraziamento per il grande aiuto ricevuto - scomparsa poco più di un anno fa, che nella sua veste di amministratore e di volontaria della biblioteca comunale e dell’associazione Anziani aveva dato un forte impulso alla ricerca e alla raccolta di opere e di documenti storici, facendo della Ca dij Libär uno dei principali centri d’interesse per tale campo a livello provinciale.

Si ricorda che tutte le opere edite dall’associazione per la Promozione dell’Anziano sono acquistabili presso la biblioteca comunale, in piazza della Chiesa, nei normali orari di apertura (giovedì e sabato, 15 – 18). Si possono inoltre reperire, in formato elettronico, al sito web della stessa associazione, all’indirizzo apacasalecortecerro.it

 

Alessio Lucchini

TURISMO PARROCCHIALE

Si è svolta sabato 8 ottobre l’ultima gita sul lago Maggiore organizzata dalle parrocchie unite del territorio di Casale Corte Cerro. Trentaquattro i partecipanti che, sotto la guida del parroco don Massimo Galbiati, si sono imbarcati a Stresa per circumnavigare il golfo Borromeo ammirandone le sponde, le ville, l’eremo di Santa Caterina del Sasso, le isole e i maggiori centri abitati, tra i quali quel Cerro di Laveno che la leggenda narra sia stato fondato da un gruppo di profughi scampati alla distruzione del ‘nostro’ borgo di Cerro, nel 1314.

Per i commenti lasciamo questa volta la parola a una nota poetessa di Sant’Anna, che ha voluto raccontare la giornata a modo suo.

GITA SULL’ISOLA PESCATORI

L’elastico del tempo

galleggiando come un sughero

ci trasporta in un filtro

magico d’incantesimo.

Il lago è scintillante,

unendosi al cielo.

Il riaffiorare

delle isole vicine,

incollate come francobolli

mi rinnova

il viaggio di carta

di una notte stellata.

Un desiderio è un sogno

e ho abbracciato

un silenzioso enigma.

La memoria allegra

di bimbi isolani

che nuotano in mondi selvatici

con parole inventate,

mentre il fuori

è invaso

da acqua e barche.

Case ormeggiate

su uno scoglio

dove l’onda s’incatena

e unisce i vivi ai morti,

e la storia

, tra gatti e rane,

si ripete e si trasforma.

Il mio viaggio

di carta racconta.

Il tempo dell’isola

è antico come

il tempo dell’isola.

La memoria ringiovanisce

il suo passato:

l’invisibile è visibile

e l’essenziale è invisibile.

Il mistero del futuro

e la certezza del passato.

Laura


 


LUTTI

E’ mancato Giovanni Masinara, 89 anni, originario di Arzo. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.

Nessun commento: