Copyright

Le informazioni e le notizie pubblicate in questo sito sono a disposizione di chiunque e liberamente riproducibili. In tale caso si prega però di volerne gentilmente citare la fonte.
Grazie.

domenica 20 dicembre 2009

Notizie 20 Dicembre 2009

NATALE A CASALE
La parrocchia di San Giorgio darà inizio ai festeggiamenti con l’ormai tradizionale fiaccolata che, partendo dalle diverse frazioni alle 23,30 della vigilia, raggiungerà la chiesa parrocchiale per la Messa di mezzanotte. Al termine lo sci club Casale offrirà cioccolata calda e vin brulé nel cortile della chiesa parrocchiale. Le offerte raccolte durante le funzioni natalizie saranno devolute a un fondo di solidarietà a favore di chi, pur avendo perduto il lavoro, non può usufruire degli ammortizzatori sociali previsti dalla legge.
Per il Capodanno si sta organizzando il consueto cenone per le famiglie, gli anziani e i ragazzi, presso il salone dell’oratorio Casa del Giovane. Maggiori informazioni verranno fornite nei prossimi giorni tramite le bacheche parrocchiali.
L’Epifania, infine, vedrà una rappresentazione teatrale a cura dei bambini del catechismo, sempre presso l’oratorio.


CARO ACQUA?
A un anno circa dai precedenti interventi – e approfittando della recente seduta dell’assemblea ATO (autorità d’Ambito Territoriale Ottimale per la gestione idrica) delle province di Novara e Verbano Cusio Ossola tenutasi lo scorso 16 dicembre qui a Omegna – torniamo a ragionare sul costo che i cittadini devono pagare per il sevizio di acquedotto e fognatura.
Premesso che le tariffe sono diverse da comune a comune, che in ogni comune si articolano per scaglioni progressivi di consumo e che sono presenti le cosiddette ‘fasce sociali’ con costi ridotti per le famiglie meno abbienti, occorre subito precisare che determinare l’effettivo costo del servizio non è per nulla semplice. Anche i valori medi pubblicati dalla provincia in un suo comunicato stampa – 1,081 euro al metro cubo contro gli 1,097 previsti in precedenza – trattandosi appunto di valori medi statistici, risultano poco adatti all’uso pratico.
Ritengo quindi che la cosa più seria da farsi sia quella di prendere, ancora una volta, le bollette di casa mia e proporre ai lettori un piccolo esercizio di ragioneria che ognuno potrà poi ripetere, volendo, a casa propria.
Dunque, ricordando che abito a Casale Corte Cerro con una famiglia di quattro persone adulte, nel 2009 mi sono stati fatturati 173 metri cubi d’acqua per un costo totale di 189 euro in tre rate (marzo, agosto e novembre). La spesa media risulta di 1,0928 euro al metro cubo e 3,15 euro al mese per ogni persona. Ragionando al modo dei pubblicitari, costa meno di un caffè alla settimana, tenuto conto di 80 centesimi a tazzina per la preziosa, irrinunciabile bevanda.
Cara acqua? Ai lettori la risposta…

Nessun commento: