Copyright

Le informazioni e le notizie pubblicate in questo sito sono a disposizione di chiunque e liberamente riproducibili. In tale caso si prega però di volerne gentilmente citare la fonte.
Grazie.

martedì 16 gennaio 2018

Notizie casalesi - 14 gennaio 2018

FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE ALLA CEREDA
Si terranno domenica 21 gennaio alle 16,30, nell’oratorio della Cereda a lui dedicato, i festeggiamenti per la ricorrenza di sant’Antonio abate. Verrà celebrata la Messa e verrà impartita la benedizione solenne agli animali domestici – dei quali il santo taumaturgo è considerato il protettore dalla tradizione popolare – e al sale che, secondo un’antica usanza era conservato e utilizzato quale cura primaria in caso di malanni degli animali medesimi.

ASSEMBLEA INTERPARROCCHIALE
Si è tenuta lo scorso 9 gennaio l’assemblea pastorale unitaria delle tre parrocchie casalesi. L’ordine del giorno prevedeva innanzi tutto l’analisi dell’attività svolta a livello di Unità Pastorale Missionaria, in collaborazione con le comunità limitrofe e il programma di quelle per il prossimo periodo di Quaresima e Pasqua. Il parroco, don Pietro Segato – coadiuvato da padre Joseph Irudaya Raj – ha illustrato una situazione problematica, ponendo l’accento soprattutto sulla continua diminuzione della partecipazione alle celebrazioni, ma anche alle diverse attività ‘esterne’ che via via vengono presentate. Sono molte infatti le proposte scaturite dai lavori del Sinodo Diocesano recentemente concluso, in particolare quelle riferite al settore giovanile e a quello caritativo e assistenziale, ma sempre più evidente è la crisi vocazionale con la progressiva diminuzione di coloro che in qualche modo danno la propria disponibilità alla collaborazione fattiva e disinteressata. Purtroppo dall’assemblea non sono emerse idee significative per porre rimedio a tale situazione, stante anche la scarsa partecipazione dei parrocchiani.
Subito dopo si è passati a definire il calendario degli appuntamenti per i prossimi periodi di quaresima, primavera e inizio estate, riconfermando sostanzialmente le classiche occasioni legate ai principali momenti liturgici e alle feste delle diverse frazioni. Informazioni dettagliate circa i diversi impegni verranno di volta in volta diffuse attraverso i consueti mezzi di informazione, principalmente i bollettini e i siti internet delle parrocchie.

CARITAS CASALESE: IL BILANCIO DI UN ANNO DI LAVORO
E’ stato presentato il bilancio delle attività sociali ed economiche della Caritas interparrocchiale per l’anno 2017.
Il conto economico vede registrate entrate per circa 3700 euro a fronte di spese che assommano a quasi 5500; il disavanzo viene coperto attraverso il fondo di riserva che era andato costituendosi con l’istituzione del sodalizio, avvenuta nel 2011, mediante un gran numero di iniziative, che sono però andate scemando negli ultimi tempi. Ha continuato a funzionare il progetto di sostegno alle famiglie disagiate - riorientato ultimamente alle sole famiglie residenti nel territorio di competenza – con la distribuzione di una quantità consistente di prodotti alimentari e di prima necessità; si è notato però che, a fronte di una sostanziale stabilizzazione del numero di soggetti richiedenti aiuto, sia aumentate la richiesta di forniture, segno inequivocabile di un ulteriore impoverimento dei medesimi.
Anche in questo campo si fa poi sentire la progressiva diminuzione dei volontari, con un notevole aggravio del carico di lavoro per quelli ancora attivi; diviene quindi urgente trovare nuove ‘braccia’ e nuove idee per permettere il mantenimento del livello di servizio sino ad ora garantito.

ARRIVA SAN GIORGIO
In vista della festa patronale di aprile si è ricostituito il comitato organizzatore. La prima riunione, tenutasi il 15 gennaio, è servita a definire il calendario generale degli eventi, che inizieranno il 20 aprile e si protrarranno sino la 1 maggio, con una coda il 5 maggio quando si terrà la terza edizione del Vesparaduno del Drago.
Perno delle manifestazioni saranno come sempre la pesca di beneficienza e il tendone enogastronomico, mentre si stanno raccogliendo idee e suggerimenti per tutte le iniziative di contorno, per la realizzazione delle quali servono come sempre un gran numero di volontari. Chi fosse disponibile a dare una mano lo segnali in casa parrocchiale.


Nessun commento: