Copyright

Le informazioni e le notizie pubblicate in questo sito sono a disposizione di chiunque e liberamente riproducibili. In tale caso si prega però di volerne gentilmente citare la fonte.
Grazie.

lunedì 2 giugno 2014

Notizie casalesi - 1 giugno 2014

Festeggiamenti per l'elezione del nuovo sindaco

Marcedonia al museo

NOTIZIE DAL COMUNE
Riprende l’attività amministrativa al comune di Casale Corte Cerro dopo la pausa elettorale. Il nuovo sindaco, Grazia Richetti, ha convocato la prima seduta di consiglio per giovedì 5 giugno, alle 21, per gli adempimenti di rito quali convalida degli eletti, giuramento del sindaco, formazione dei gruppi consiliari e individuazione delle commissioni. All’appello sono chiamati Claudio Pizzi, Lorenzo Nacca, Daniela Raviol, Ivan Tensa Motta, Nazarena Spadazzi, Mauro Giudici, Cristina Agnesina, Giorgio Rapetti eletti nella lista Insieme per Casale e Paolo Dellavedova, Elisa Calderoni, Paola Lagostina, Alessandro Pira rappresentanti di Vivere Casale. Dodici consiglieri, come previsto dalle recenti modifiche legislative, invece dei sedici presenti in precedenza. Con l’occasione il sindaco comunicherà anche i nomi degli assessori che, salvo smentite dell’ultimo minuto, dovrebbero essere Pizzi, con l’incarico di vicesindaco, Nacca, Raviol e Tensa Motta.
L’ufficio comunale ai Tributi apre un servizio di consulenza per i cittadini che si trovano alle prese con il versamento dell’Imu. Fino al 16 giugno si potranno avere informazioni recandosi in municipio tra le 9 e le 13 muniti di tutta la documentazione del caso.
Un’altra importante novità riguarda invece i versamenti che si debbono effettuare per usufruire di servizi quali mensa e trasporto scolastico, illuminazione cimiteriale, multe e sanzioni varie e altro ancora. Presso la ragioneria si potrà provvedere ai pagamenti tramite servizio Pos – Bancomat, ogni giorno nei normali orari d’ufficio.

MARCEDONIA 2014: UN SUCCESSO
Sono state oltre un centinaio le persone che, nonostante il tempo incerto, hanno partecipato nel pomeriggio di domenica 1 giugno alla manifestazione Macedonia 2014 proposta dal gruppo giovanile interparrocchiale.
Oltre a degustare le numerose preparazioni gastronomiche a base di frutta, i camminatori hanno potuto riscoprire alcuni angoli caratteristici delle frazioni alte e visitare le esposizioni culturali del museo Latteria Consorziale Turnaria e della Biblioteca comunale.
Un trionfo, infine, il risotto gorgonzola, pere e noci dello chef Nino che ha concluso in gloria la giornata.

PRIMA COMUNIONE A CASALE C.C.
Domenica 11 maggio la comunità di Casale ha festeggiato ed accompagnato con la preghiera Alessio, Alexia, Alice, Aurora, Daniel, Davide, Emma, Emma Lisa, Gaia, Giulia, Matteo I., Matteo R., Nicolò, Samuele e Simone che per la prima volta hanno ricevuto Gesù presente nel Pane e nel Vino consacrati. Assieme ai loro genitori hanno atteso e preparato questo giorno con gioia e con grande felicità hanno accolto Gesù Eucarestia nei loro cuori. Durante la Messa i bambini hanno seguito con molta attenzione le parole di Don Pietro che li ha invitati a fidarsi sempre di Gesù, a cercarlo con la preghiera ed a non “abbandonarlo” durante l’estate disertando la messa. I quindici ragazzini hanno poi, partecipato attivamente alla celebrazione con le loro preghiere personali e consegnando i doni per l’offertorio. Prima della benedizione finale, i comunicandi, hanno poi voluto ringraziare tutte le persone che hanno loro permesso di incontrare Dio, conoscerlo ed amarlo. In particolare i genitori, che hanno trasmesso il dono della fede, don Pietro e padre Joseph, i catechisti Daniele, Margherita e Franca che con amore li hanno preparati alla Comunione, alle ragazze del coro ‘Voci del Cuore’ che hanno animato la cerimonia con il canto, senza dimenticare infine di ringraziare parenti, amici e tutta la comunità che ha voluto partecipare con loro a questa grande festa.
Daniele

PRIMA COMUNIONE A RAMATE
Domenica 25 maggio a Ramate sembra che anche il tempo, dimostratosi incerto in tutto questo mese di maggio, abbia voluto festeggiare, regalando una splendida giornata ai 18 bambini che hanno ricevuto l'Eucarestia per la prima volta. Ci fa piacere riportarvi i loro nomi: Lorenzo G., Claudia, Alex, Fabiola, Enrico, Matilde, Thomas, Maddalena, Stefano, Tommaso, Greta, Lorenzo P., Desiré, Leonardo, Clelia, Alessio, Elisa, Nicolas.
Tutti loro sono arrivati a questo momento dopo un itinerario di catechesi di tre anni che li ha guidati alla consapevolezza del gesto sacramentale che avrebbero ricevuto e domenica 25 maggio, per il ‘grande giorno’ sono arrivati in chiesa puntuali nelle loro tuniche bianche, hanno seguito la celebrazione, insieme ai loro cari, con attenzione e raccoglimento, dimostrando senso di rispetto e serietà. Semplice, ma  significativa, l'omelia di don Pietro che ha ricordato quando giovanotto, rapito dai miti consumistici, acquistò, appena uscita sul mercato un'auto da corsa Fiat 128 rally per sfogare la sua passione per le corse, ma poi con il passare del tempo e la maturità, si rese conto della caducità dei beni materiali di fronte all'importanza di altri valori sacri e spirituali cui ha voluto dedicare la propria vita, e la regalò ad un familiare. Il sacramento dell'Eucarestia si colloca nel cuore dell'iniziazione cristiana insieme al battesimo ed alla Cresima e costituisce la sorgente della vita stessa della chiesa. Nell'ultima cena, con un gesto semplicissimo ed insieme solenne, Gesù seduto a tavola con i suoi discepoli spezza il pane e lo offre: "Prendete e mangiate, questo è il mio corpo... Bevetene tutti questo è il mio sangue...". Questo gesto di Gesù è l'offerta totale, è l'estremo ringraziamento al padre per il suo amore e misericordia, è molto più di un semplice banchetto perchè costituisce il vertice dell'azione di salvezza di Dio, questo pane che è il corpo di Gesù Cristo che ci salva, ci perdona e ci unisce al Padre segna  anche l'appartenenza alla chiesa ed al popolo di Dio. E questo gesto iniziato il giorno della Prima comunione dovrebbe accompagnarci e ripetersi per tutta la vita. Ai nostri ragazzi l'augurio di ricordarsi sempre i proponimenti e le intenzioni di questo giorno, portando avanti principi e valori sacri di amore, giustizia e rispetto che sono la base di una società giusta e di un mondo migliore. Un grazie ai genitori che hanno seguito ed aiutato i loro figli in questo cammino di fede, e a tutte le persone che "lavorando dietro le quinte" (chi ha allestito la chiesa con cura ed eleganza, la schola cantorum, Tiziana e Michela con la chitarra e tutta la comunità) hanno contribuito alla buona riuscita di questa celebrazione.
Doro

LUTTO
E’ scomparsa Bianca Iacaccia, 72 anni, di Ramate. A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.


Nessun commento: