Copyright

Le informazioni e le notizie pubblicate in questo sito sono a disposizione di chiunque e liberamente riproducibili. In tale caso si prega però di volerne gentilmente citare la fonte.
Grazie.

lunedì 22 aprile 2013

Notizie 21 aprile 2013



ANTICHE CONFRATERNITE CASALESI
Resterà aperta fino al 1 maggio la mostra allestita presso le sale parrocchiali del Baitino, in via Roma, in occasione della festa patronale di San Giorgio. L’allestimento curato da Daniela Raviol e Alessio Lucchini ha permesso di ‘tirar fuori dagli armadi’ tutta una serie di oggetti rituali appartenuti alle antiche confraternite della parrocchia di San Giorgio, quella dedicata alla Vergine del Rosario, di cui facevano parte tradizionalmente le persone abbienti del paese, e quella del Sacro Cuore di Gesù, riservata invece ai membri del ‘popolino’. La prima dovrebbe aver sostituito la preesistente confraternita del Santissimo Sacramento, di cui si perde traccia nei documenti storici alla fine del ‘500.
Le confraternite erano associazioni di fedeli che avevano lo scopo di incrementare il culto pubblico e curare le opere di carità, di penitenza e di catechesi. Ebbero grande importanza sino all’inizio del ventesimo secolo, condizionando fortemente la vita e le scelte della parrocchia e caratterizzando le funzioni con la presenza dei loro membri, abbigliati con le tonache di colore bianco – per la Vergine del Rosario – e rosso – per il Sacro Cuore - tanto che nel linguaggio locale li si definiva cui dë l’àbat biänch e cui dë l’abat ross (quelli con l’abito bianco / rosso). In esposizione non sono presenti queste caratteristiche tonache, ma è possibile ammirare i bastoni processionali, i lanternogn e i preziosi labari da parata.
La mostra è aperta tutti i giorni nelle ore serali, li 25 aprile, 1 maggio, sabato e domenica anche durante il pomeriggio.

DIPINTI IN BIBLIOTECA
‘Gestalt’ è il titolo della mostra allestita presso la biblioteca civica casalese, in piazza della Chiesa, con opere astratte dei pittori Roberto Caspani, casalese, e Gianluca Ripepi, di Domodossola.
L’allestimento è stato curato dal Sistema Bibliotecario del Verbano Cusio Ossola con la collaborazione della Pro Loco di Casale Corte Cerro. Sarà visitabile ogni giorno, fino al 1 maggio, nelle ore serali.

Nessun commento: