giovedì 30 luglio 2020

Occasioni del fine settimana a Omegna



GIOVEDì 30 LUGLIO
 alle 21.30 Area Forum - Parco Maulini 1
Cinema sotto le stelle - Bohemian Rhapsody
Ultimo appuntamento con la rassegna estiva cinematografica.
Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon formano i Queen nel 1970, e con lo stile unico che li contraddistingue scalano le vette delle classifiche mondiali e diventano una leggenda della musica rock.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA utilizzocinemasocialeomegna@gmail.com
Biglietto con consumazione: 4 € adulti e 3 € ridotto fino ai 12 anni
  
VENERDì 31 LUGLIO - SABATO 1 - DOMENICA 2 AGOSTO
dalle 17.30 Centro Città
Not(t)e d'estate Shopping, aperitivi e musica
Venerdì 31 in collaborazione con i commercianti di via Cavallotti suoneranno gli R&D Trio dalle 19 

DOMENICA 2 AGOSTO
dalle 11.30 Monte Zuoli
Musica in quota 2020
Appuntamento dedicato a Gianni Rodari
Punto di partenza: centro sportivo di Bagnella di Omegna. Evento gratuito

FINO AL 30 AGOSTO
Alpe Mastrolino
Trova lo Gnomo!
Fino al 30 agosto tutti i bimbi dagli 0 ai 12 anni potranno partecipare alla caccia degli Gnometti dipinti, nascosti lungo il sentiero che porta all'Alpe Mastrolino.

lunedì 27 luglio 2020

Consiglio comunale


Dibattito amministrativo

Riceviamo dal gruppo consiliare L'Alternativa per Casale un ulteriore intervento in merito alla diatriba, tutta interna al Consiglio comunale, relativa alla situazione finanziaria dei mutui contratti negli anni dalle diverse amministrazioni e al loro attuale ammontare. Lo pubblichiamo per rispetto al senso di par condicio, precisando però che riteniamo l'argomento ormai esaurito per quanto attiene al compito di cronaca che ci siamo assunti e all'interesse reale che tale discussione possa rivestire nella pubblica opinione.


Leggiamo sconcertati il disperato tentativo del Sindaco Claudio Pizzi che non sa più cosa inventarsi per giustificare la bugia detta nella scorsa campagna elettorale riguardo la presunta riduzione del debito comunale negli ultimi 5 anni. 
Ricordiamo al  Sindaco molto competente in materia di bilanci, che come capita  in tutte le famiglie, i debiti di qualunque specie siano, sono sempre debiti, mutui compresi.
Ribadiamo ancora una volta che il Sindaco nel suo intervento del 15/05/20 in campagna elettorale, ha detto testualmente che non hanno più fatto più mutui negli ultimi 5 anni e sono riusciti a diminuire il  debito del Comune di 800.000 euro.
Pertanto noi abbiamo fotografato tutta la situazione debiti nel 2003-2004-2019, e dai numeri dei bilanci consuntivi risulta che i debiti sono sempre gli stessi. 
Davanti a questi documenti ufficiali le parole non servono più, Carta Canta.
C'è poco da vantarsi poi di aver ridotto i mutui di 800.000 euro non avendo fatto altri mutui negli ultimi 5 anni, quando il totale dei debiti però è sempre lo stesso, quindi numericamente parlando non ha ridotto niente. 
Mettiamo a conoscenza i casalesi che i debiti delle vecchie amministrazioni erano stati fatti per investimenti con opere ora presenti sul territorio, come il Centro Polifunzionale il Cerro, la Pista Ciclabile, la Metanizzazione del Comune, la Mensa Scolastica e la Latteria Turnaria. 
Adesso dopo 15 anni senza investimenti, se non per completamenti delle vecchie opere, i debiti  sono sempre gli stessi, e non sono mai stati fatti investimenti per nuove opere visibili sul territorio. 
Tanto dovevamo ai casalesi.
Fabrizia Maggiola - Capo Gruppo de L' Alternativa per Casale
Cinzia Cò 
Benedetto Madeo 
Domenico Crasà 


La 'Birretta' del giovedì e il Baratto del Fare


Continuano gli appuntamenti del giovedì, dalle 17 al tramonto, per godervi una birretta con intermezzi artistici e culturali nel fresco, colorato e luminoso spazio relax di Mastronauta in vicolo Strona 8 ad Omegna.

Giovedì 30 Luglio avremo due graditi ospiti:

alle 18:30  Francesco Facchini, referente del gruppo locale  Extiction Rebellion,  presenterà il movimento ambientalista che si batte per la salvaguardia del pianeta e la creazione di una società equa e nonviolenta.

Alle 19:30 Marta Orlandi, promotrice del Baratto del Fare, condividerà le finalità e gli sviluppi del progetto solidale di prossimità che promuove scambi, non professionali, di aiuto pratico.

Almanacco del Giorno

lunedì 27 luglio
sant'Antusa vergine
il sole sorge alle 6,00 e tramonta alle 20,41
luna al primo quarto alle 14,32

domenica 26 luglio 2020

Commemorazione dell'eccidio all'alpe Grandi

Si commemora l'episodio avvenuto il 6 agosto 1944


Notizie casalesi - 26 luglio 2020


BILANCIO PARROCCHIALE
La commissione economica della parrocchia di San Giorgio Martire ha licenziato il conto consuntivo per l’esercizio finanziario 2019. Sono presenti 72.193 euro di entrate e 76.266 di uscite, con un disavanzo di 4073 euro. La differenza è da imputarsi soprattutto alla gestione dell’oratorio Casa del Giovane per il quale sono ancora attivi i muti accesi per la ristrutturazione generale del 2004 e che ha richiesto un investimento straordinario per la sistemazione del campo da gioco esterno.
Nella colonna delle uscite si notano in particolare quelle per oltre 10mila euro relative a donazioni e collette caritative e tra le entrate oltre 33mila da collette, oblazioni e iniziative particolari. Sono i concreti segnali della grande attenzione alle opere caritative da parte della comunità casalese.
Il documento rendiconta anche – sempre per il 2019 - l’attività del gruppo Caritas interparrocchiale: uscite per oltre 2mila euro, entrate per poco più di 1500. Grazie però ai residui degli anni precedenti, a inizio 2020 si poteva contare su un attivo pari a quasi 2400 euro. Si teme però che i grandi problemi creati dall’emergenza sanitaria portino il prossimo bilancio a risultati decisamente peggiori.
Pubblicato infine il rendiconto della festa patronale di San Giorgio 2019, che con entrate per quasi 60mila euro e uscite per 37mila ha costituito come ogni anno una delle migliori fonti di finanziamento, grazie soprattutto al lavoro disinteressato dei tanti volontari.
L’intero resoconto è stato pubblicato come allegato al bollettino parrocchiale del 19 luglio ed è consultabile al sito internet della parrocchia.

LAVORI IN MINAROLA
Ancora non si sa se questa estate si terrà l’annuale celebrazione degli alpigiani scomparsi all’alpe Minarola, 1500 metri di quota, appena sotto la vetta del monte Cerano che domina il territorio casalese. L’emergenza sanitaria pone seri limiti a questo genere di iniziative.
I volontari del gruppo organizzatore sono comunque al lavoro in questi giorni per la manutenzione ordinaria e il miglioramento del sito. In particolare quest’anno si è pensato al rifacimento del grande tavolo in legno posto a lato della cappelletta dedicata alla Vergine del Carmine e normalmente come punto di sosta dagli escursionisti. Il manufatto in legno era ormai gravemente danneggiato e si sta quindi provvedendo a sostituirlo con uno di maggiori dimensioni, provvisto di sostegni in muratura e pianale in pietra, in modo da garantirne la massima resistenza agli eventi meteorici che, a quell’altezza, si manifestano spesso in modo particolarmente violento.

  


INTERVISTA ALLA CONSIGLIERA FABRIZIA MAGGIOLA

Nel quadro del ciclo di interviste agli amministratori comunali che stiamo realizzando in questo periodo, riportiamo i risultati di una recente chiacchierato con Fabrizia Maggiola, consigliere capogruppo di L’Alternativa per Casale, minoranza in Consiglio comunale.

A suo giudizio, Consigliere quali sono stati i principali problemi apportati dalla fase di lock down da COVID19?
I problemi sono sotto gli occhi di tutti. Lo sbandamento per il repentino cambiamento delle condizioni di vita, il senso di solitudine provato soprattutto dalle fasce estreme della popolazione, i più anziani e i più giovani, il senso di incertezza indotto in chi si è ritrovato repentinamente privo delle normali certezze in merito alla propria occupazione e al proprio tenore di vita.

E come giudica le azioni intraprese dall’Amministrazione comunale per fronteggiare i suddetti problemi?
Il giudizio è certamente positivo. Direi che l’Amministrazione si sia mossa in fretta, in modo efficace e sia riuscita ad assolvere in modo soddisfacente a tutti gli impegni che la situazione di emergenza le ha messo di fronte. Ma soprattutto sono compiaciuta dal modo in cui ha reagito l’intera comunità, sia attraverso le associazioni e le diverse realtà organizzate, sia a livello di singoli cittadini; direi che tutti insieme si è riusciti a fare in modo che nessuno si sentisse abbandonato a sé stesso, che si percepisse la presenza di una rete di supporto fatta soprattutto di contatti umani, di persone che fossero disposte ad ascoltare e intervenire nel modo migliore sulle singole situazioni di bisogno.

Dopo il periodo estivo si spera in una progressiva e completa normalizzazione delle condizioni di vita. In tale senso quali saranno le proposte che verranno presentate dal suo gruppo consigliare?
Qui direi che le cose prendano invece un aspetto molto diverso. Nei mesi trascorsi ci siamo trovati di fronte a un atteggiamento decisamente chiuso da parte del gruppo di maggioranza, che non ci ha mai permesso di partecipare attivamente all’azione amministrativa e ha respinto ogni proposta avanzata cercando di confinarci al ruolo di semplici controllori il cui unico compito sia quello di esprimere il proprio voto in sede di consiglio. Salvo poi risentirsi quando il nostro giudizio sulle proposte da loro formulate sia stato negativo.
Per tali motivi penso che per ora – e temo ancora per parecchio tempo, almeno sino a che il clima politico non subisca un deciso cambiamento – non perderemo altro tempo a elaborare proposte concrete, visto che sappiamo sin d’ora verranno respinte a rescindere dal loro contenuto. Ci limiteremo, per il momento, a controllare strettamente l’operato del sindaco e della giunta e a denunciare pubblicamente ogni scelta che riterremo inopportuna o decisamente sbagliata.

L’Amministrazione comunale di Casale Corte Cerro è stata rinnovata poco più di un anno fa. Al di là delle problematiche legate alla pandemia, qual è il suo personale giudizio circa l’andamento dell’azione amministrativa durante l’anno trascorso? E ritiene che il programma amministrativo presentato in fase di insediamento potrà essere mantenuto e realizzato?
Per quanto riguarda il periodo trascorso non posso che ribadire quanto detto poco sopra: alcune scelte sono state positive e le abbiamo approvate, pur con qualche distinguo; altre le riteniamo sbagliate e abbiamo manifestato il nostro dissenso con il voto contrario, cercando di spiegare ai casalesi le nostre motivazioni.
I programmi elettorali, si sa, sono da sempre una raccolta di tutto quello che si vorrebbe ottenere per la comunità, tant’è vero che si somigliano tutti e tendono a ripetersi nel tempo. Poi occorre confrontarsi con la realtà, la sempre insufficiente disponibilità dei finanziamenti, le pastoie burocratiche e le lentezze della macchina amministrativa. Per cui temo che, anche per questa tornata amministrativa, molte delle previsioni rimarranno malgrado tutto in sospeso. Mi auguro comunque che alcuni grossi progetti, ad esempio quello del parco fluviale lungo lo Strona, possano finalmente arrivare a compimento.

R…ESTATE A CASALE
Finalmente, dopo le difficoltà create dall’emergenza sanitaria e i ripetuti annullamenti causa maltempo, si sono potuti realizzare due degli appuntamenti previsti dal programma di R…Estate a Casale, l‘iniziativa lanciata dall’assessorato comunale alla Cultura per animare la vita sociale e culturale del paese.
Nella mattinata di sabato 25 luglio, presso il parco giochi di Ramate, le ‘Bibliofanciulle’ che operano volontariamente presso la biblioteca comunale Ca dij Libär dlä Cort Cèrä hanno tenuto una sessione di letture animate dedicate ai più piccoli.
Nella serata del medesimo giorno, poi Onda Teatro di Torino ha proposto una serata all’aperto nel giardino dell’edificio scolastico del capoluogo, con l’attrice Linda Cottino e la sua conferenza spettacolo ‘Alpiniste, pareti, imprese’, un coinvolgente racconto delle maggiori imprese alpinistiche con le donne nel ruolo di protagoniste.



INFORMAZIONI PARROCCHIALI
Dal 27 luglio al 7 agosto, causa assenza del parroco, le celebrazioni feriali si terranno alle ore 9.00. Nel medesimo periodo, per qualsiasi necessità ci si potrà rivolgere a don Adriano Miazza, parroco di Mergozzo e moderatore dell’U.P.M. 15, chiamando il recapito telefonico 333 645 5133.
In occasione della festa della Madonna di Pompei le offerte raccolte con la ‘Fiera del dolce’ ammontano a 551 euro. L’intera somma è stata devoluta al fondo di solidarietà della Caritas interparrocchiale per l’aiuto ai poveri. Si ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno in qualunque modo collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa.


Almanacco del Giorno

domenica 26 luglio
sant'Anna - patrona di Ramate

Për sänt'Anä l'acquä l'inganä
Për sänt'Anä  tri fieui int lä fontänä

sabato 25 luglio 2020

Prosegue il dibattito amministrativo

Riceviamo dal Sindaco di Casale Corte Cerro questo comunicato stampa e lo pubblichiamo integralmente.


Casale Corte Cerro, 25 luglio
Già all’indomani del voto contrario alle delibere che avevano ad oggetto i buoni alimentari per i casalesi in difficoltà e all’istituzione del conto corrente dedicato all’emergenza Covid, da parte de “L’Alternativa per Casale”, avevamo evitato di sottolineare apertamente il loro comportamento assolutamente fuori luogo e di totale disinteresse nei confronti dell’intera collettività, proprio per non porre ulteriormente l’accento su una decisione priva di un briciolo di responsabilità nei confronti dei nostri concittadini.
Tuttavia, nonostante si sia già provato a spiegare nelle opportune sedi, proseguono a millantare e ad accusare il sottoscritto di aver mentito sulla riduzione del debito comunale.
A questo punto, i casi sono due: o volutamente e consapevolmente distorcono la realtà dei fatti nonostante essi siano oggettivi e chiari, oppure non sono nemmeno in grado di leggere un bilancio comunale, circostanza molto grave per chi si fregia di aver amministrato per anni e che vorrebbe avere spazio nella vita amministrativa del nostro comune, con chissà quali conseguenze per Casale Corte Cerro.
Una volta per tutte provo a spigare alla minoranza, che magari coglie anche l’occasione per acquisire qualche competenza in materia di bilancio:
Il debito comunale diminuito di 800.000 euro, negli ultimi 5 anni è riferito al debito mutui in ammortamento residuo: Debito per mutui al 01.01.2014: €. 2.776.900,32; Debito per mutui al 01.01.2019: €. 2.036.415,03. I dati sono desumibili dagli allegati al Bilancio di Previsione anno 2014 e anno 2019.
Ad oggi, sono quindi più di 800.000 euro i risparmi derivanti dalla precisa scelta amministrativa delle ultime due legislature di non contrarre ulteriori mutui che gravassero sul bilancio del Comune.

Quello a cui fa invece riferimento e confusione la minoranza, sono i debiti dello Stato Patrimoniale, che come ogni buon studente di economia potrebbe diligentemente spiegare, non comprendo solo i mutui in ammortamento ma al loro interno troviamo distinti:

I debiti da finanziamento dell’Ente: determinati dalla somma algebrica del debito all’inizio dell’esercizio più gli accertamenti sulle accensioni di prestiti effettuati nell’esercizio, al netto dei pagamenti per rimborso di prestiti (sono quindi i debiti residui, parte capitale, dei prestiti in essere risultanti dai prospetti inviati dalla Cassa Depositi e Prestiti: piani di ammortamento).
I debiti di funzionamento verso fornitori: sono iscritti nello stato patrimoniale solo se corrispondenti a obbligazioni giuridiche perfezionate esigibili per le quali il servizio è stato reso o è avvenuto lo scambio dei beni. La corretta applicazione del principio della competenza finanziaria garantisce la corrispondenza con i residui passivi di eguale natura (sono quindi i residui passivi diversi da quelli di finanziamento).
E’ quindi errato oppure volutamente falso al fine di travisare la realtà dei fatti per trarne un vantaggio, affermare che il debito del Comune non sia diminuito di oltre 800.000€.
Ed è ancora più grave se lo si fa, consapevolmente o con ignoranza, riportando dei dati di bilancio che non rispecchiano l’argomento trattato.

Il Sindaco
Claudio Pizzi

mercoledì 22 luglio 2020

lunedì 20 luglio 2020

Dibattito amministrativo

Riceviamo dal gruppo consigliare L'Alternativa per Casale questo comunicato stampa e lo pubblichiamo integralmente.


COMUNICATO STAMPA AI CASALESI
Abbiamo letto l’ editoriale del Sindaco sul foglio d’informazione IL CITTADINO pubblicato nel mese di  LUGLIO 2020 dal gruppo consigliare INSIEME PER CASALE, siamo stati tirati in ballo come minoranza dallo stesso Sindaco molto dispiaciuto e nello stesso tempo sempre denigratorio nei ns confronti, perché abbiamo votato contro due delibere di Consiglio Comunale, esattamente la n. 5 e n. 10 del 30/05/20 relativamente ai contributi statali per l’emergenza alimentare e alla rinegoziazione mutui, ora diciamo la ns versione dei fatti.
Prima della votazione sull’emergenza alimentare il ns consigliere Benedetto Madeo ha premesso che abbiamo apprezzato tutte le iniziative rivolte alla pandemia Covid-19 fra cui anche quella del buono spesa, e pur condividendo la necessità delle variazioni, abbiamo espresso il ns voto contrario solamente per non essere mai stati coinvolti nelle determinazioni, con la consapevolezza però che questo punto sarebbe stato sicuramente approvato dalla maggioranza dei consiglieri presenti.
Sulla rinegoziazione mutui il ns consigliere Domenico Crasà ha voluto invece ricordare al Sindaco le bugie espresse in campagna elettorale nelle sue allora vesti di assessore al bilancio, tutto questo è riscontrabile in un video “Intervento Claudio” al minuto 4 e 53 secondi pubblicato il 15/05/20 su Facebook sul profilo della Lista Insieme per Casale.
Il Sindaco ha detto espressamente che nel 2004 al suo insediamento aveva trovato debiti patrimoniali pari a € 2.732.851,31 che qualche amministrazione precedente aveva creato per fare una pista ciclabile, il centro polifunzionale, etc, e negli ultimi 5 anni invece Lui era riuscito a ridurre i debiti comunali di € 800.000.
Per verificare la veridicità delle sue affermazioni, dei suoi mutui e dei suoi investimenti negli ultimi 15 anni, abbiamo richiesto al Sindaco Claudio Pizzi in consiglio comunale i bilanci consuntivi del 2003 – 2004 ed anche del 2019, e a seguito della ns  verifica dei consuntivi abbiamo  chiesto con MAIL del 15/06/20 una spiegazione su questi dati:
                            
DEBITI STATO PATRIMONIALE
 Anno  2003:    € 2.732.851,31   Anno 2004:    € 2.622.507,46    Anno 2019:      2.539.006,66
Il Sindaco pensiamo sia in grosse difficoltà per giustificare ora queste sue gratuite affermazioni, non ci ha ancora risposto infatti nei tempi previsti di legge, siamo ancora in attesa, quindi deve spiegare a noi ma soprattutto a tutti i casalesi come ha fatto a diminuire il debito comunale negli ultimi 5 anni di 800.000 euro, visto che pur avendo effettivamente  riscontrato nel 2004 un debito contabile  di € 2.732.851,31, gli importi dal 2004 al 2019 con Lui in amministrazione sono però quasi simili.

FABRIZIA MAGGIOLA-Capo Gruppo      Cinzia Cò          Benedetto Madeo        Domenico Crasà

E' uscito Il Cittadino





Almanacco del Giorno

lunedì 20 luglio
sant'Apollinare vescovo e martire
il sole sorge alle 5,53 e tramonta alle 20,48
luna nuova alle 19,32

domenica 19 luglio 2020

Notizie casalesi - 19 luglio 2020


RIPRISTINATI I BUS GIORNALIERI DA E PER OMEGNA
L’Amministrazione e VCO Trasporti comunale comunicano che, a partire dal 20 luglio, riprenderà il servizio giornaliero di autobus tra Omegna e Casale con le due corse del mattino in arrivo e ripartenza da Casale alle 8,58 e alle 12,03. Le corse verranno effettuate solo nei giorni feriali.

RIAPERTO AL PUBBLICO IL CIRCOLO DI GATTUGNO
Domenica 12 luglio si è svolta a Gattugno la tradizionale festa del Sacro Cuore. Nell’occasione è stato anche inaugurato il Circolo Operaio che ha riaperto i battenti dopo alcuni mesi di chiusura a causa dellemergenza Covid; i soci hanno però approfittato dello stop per eseguire alcuni importanti lavori di ristrutturazione tra cui la realizzazione della rampa d’accesso per i disabili, la ristrutturazione dei servizi igienici e la sostituzione dei serramenti della chiesa.
Un particolare ringraziamento è stato indirizzato a Luciano Grandi per la generosa donazione effettuata e a tutti i volontari che hanno contribuito all’esecuzione dei lavori.
  


INTERVISTA ALL’ASSESSORE GABRIELE FALCIONI
Trascorso ormai un anno dall’insediamento della nuova Amministrazione comunale e in vista della normale ripresa delle attività pubbliche dopo l’emergenza sanitaria, abbiamo voluto fare il ‘punto della situazione’ rivolgendo alcune domande agli amministratori. Questa settimana presentiamo le risposte di Gabriele Falcioni, assessore con delega ad arredo urbano, lavori pubblici, viabilità, demanio e patrimonio comunale.

Assessore, nel suo settore di competenza, quali sono stati i principali riscontrati durante la fase di lockdown da COVID19?
Dei settori dei quali mi occupo, in particolar modo sono due quelli che hanno risentito maggiormente degli effetti del lockdown. I lavori pubblici con inevitabili rallentamenti nei cantieri in corso d’opera e tempistiche più lunghe del solito nelle fasi preliminari (progetti, bandi d’appalto e simili) dei lavori programmati. Altro settore è quello del patrimonio comunale, dove, al fine di rispettare i decreti emanati dalla Presidenza del Consiglio, abbiamo disposto alcune chiusure di luoghi particolarmente sensibili ad assembramenti come i cimiteri, l’isola ecologica, i parchi gioco, la biblioteca, il museo della Latteria. In generale comunque, tutta l’Amministrazione (Sindaco, Giunta, dipendenti comunali) ha lavorato in modo trasversale e coeso al fine di rendere meno duri gli effetti del lockdown e per assicurare la continuità dei servizi essenziali a tutta la cittadinanza.

E quali sono state le azioni da lei intraprese per fronteggiare i suddetti problemi?
Con particolare riguardo ai luoghi che si sono dovuti chiudere al pubblico, le azioni intraprese sono state tutte concertate anche con la nostra Polizia municipale e l’Ufficio Tecnico. Dopo il periodo estivo si spera in una progressiva e completa normalizzazione delle condizioni di vita.

In tale senso quali saranno le proposte che verranno presentate nel suo settore di competenza?
Stabilizzata la situazione e passata l’emergenza sanitaria, torneremo a concentrarci su alcuni importanti progetti. Tra di essi spiccano la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali lungo la strada statale di fondo valle, la messa in sicurezza di un tratto della via Gravellona, un importante intervento all’edilizia scolastica nella scuole elementari di Ramate.

L’Amministrazione comunale di Casale Corte Cerro è stata rinnovata poco più di un anno fa. Al di là delle problematiche legate alla pandemia, qual è il suo personale giudizio circa l’andamento dell’azione amministrativa durante l’anno trascorso?
Essendo alla prima esperienza amministrativa, ancora oggi mi ritengo un ‘alunno’ che deve imparare sul campo. Il Sindaco e i componenti più ‘anziani’ della maggioranza stanno aiutando noi giovani ad inserirci in questo ruolo. La squadra che abbiamo formato, lavora con passione e unità d’intenti, con lo scopo di fare il massimo per il nostro comune. Da parte mia l’impegno è massimo, nella speranza di riuscire a dare tutte le risposte e quindi a contribuire al miglioramento del nostro territorio.

Personalmente ritiene che il programma amministrativo presentato in fase di insediamento potrà essere mantenuto e realizzato? In caso contrario quali parti di tale programma ritiene che dovranno essere variate o eliminate?
Sono ottimista e ritengo che tutto il programma presentato possa trovare applicazione nel corso della legislatura. Nella fase di stesura del programma, abbiamo volutamente inserito progetti realizzabili e concreti. Non ci siamo lasciati andare a ‘sparate’ elettorali con il solo scopo di creare consenso e accaparrare qualche voto in più. La scelta di operare come farebbe ciascun ‘buon padre di famiglia’, con oculatezza e senza fare promesse irrealizzabili, ci permetterà di portare a termine tutto quello che abbiamo promesso, garantendo quindi a tutti i cittadini l’ottima qualità della vita e dei servizi che in tutti questi anni si possono trovare a Casale Corte Cerro.

FESTA DEI SANTI ANNA E GIOACCHINO
La festa di Sant’Anna, copatrona della parrocchia di Ramate, verrà celebrata presso la cappelletta dell’omonima frazione sabato 25 luglio, alle 20 con la recita del Rosario e la Messa presieduta da don Erminio Ruschetti – l’ex parroco di Ramate e Montebuglio che nell’occasione festeggerà il cinquantesimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale - e concelebrata da padre Joseph Irudaya Raj, don Marco Borghi e don Massimo Galbiati. Le offerte raccolte serviranno a coprire le spese sostenute per l’installazione del nuovo bassorilievo nella cappelletta stessa.
In caso di maltempo la cerimonia si terrà nella chiesa parrocchiale di Ramate. Al termine verrà offerto un rinfresco a tutti i partecipanti.

R…ESTATE A CASALE
L’assessorato comunale alla Cultura, in collaborazione con Onda Teatro di Torino, propone una serata all’aperto che si terrà nel giardino dell’edificio scolastico del capoluogo, in via Montebuglio, sabato 25 luglio alle 21,30.
L’attrice Linda Cottino porterà in scena la conferenza spettacolo ‘Alpiniste, pareti, imprese’, un coinvolgente racconto delle maggiori imprese alpinistiche con le donne nel ruolo di protagoniste.
Partecipazione gratuita, è però obbligatoria la prenotazione al numero telefonico della biblioteca (0323 691004) il mercoledì e il sabato dalle 15 alle 18.

CHI VUOL ESSER GIORNALISTA?
La Stampa Diocesana Novarese, da sempre presente nei nostri territori con il settimanale L’Informatore, sta cercando nuove forze per far fronte all’impegno di mantenere l’informazione puntuale circa la vita e gli avvenimenti delle comunità del Cusio, sia dal punto di vista parrocchiale che per quanto riguarda la vita civile nei suoi diversi aspetti.
Se qualche persona di buona volontà, soprattutto qualche giovane in cerca di opportunità per la vita professionale, volesse provare a cimentarsi con tale interessante attività è invitato a segnalarsi inviando un messaggio – SMS, Whatsapp, Signal o Telegram – al recapito telefonico 334 246 0473.

GRAZIE
L’iniziativa di vendita della figäscinä tenutasi durante i due ultimi fine settimana ha permesso di raccogliere 1.400 euro, al netto delle spese di organizzazione. Come noto i fondi sono destinati al sostegno delle diverse iniziative parrocchiali.
Si ringraziano sentitamente i parrocchiani per la loro grande generosità e sensibilità, la panetteria Fenaroli che ha preparato i dolci a prezzo di costo e soprattutto i giovani organizzatori che si sono spesi per l’iniziativa donando tempo, pazienza ed energie.

LIETI EVENTI
I migliori auguri al piccolo Gioele Lauria che domenica 26 luglio entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

giovedì 16 luglio 2020

Chi vuol esser giornalista?


La Stampa Diocesana Novarese, da sempre presente nei nostri territori con il settimanale L’Informatore, sta cercando nuove forze per far fronte all’impegno di mantenere l’informazione puntuale circa la vita e gli avvenimenti delle comunità del Cusio, sia dal punto di vista parrocchiale che per quanto riguarda la vita civile nei suoi diversi aspetti.
Se qualche persona di buona volontà, soprattutto qualche giovane in cerca di opportunità per la vita professionale, volesse provare a cimentarsi con tale interessante attività è invitato a segnalarsi inviando un messaggio – SMS, Whatsapp, Signal o Telegram – al recapito telefonico 334 246 0473.

lunedì 13 luglio 2020

Teatro all'aperto





Sabato 25 LUGLIO 2020 – ORE 21.30
CASALE CORTE CERRO / CORTILE SCUOLA MEDIA
LINDA COTTINO / ONDA TEATRO
ALPINISTE, PARETI, IMPRESE – Conferenza spettacolo

Prenotazione: Biblioteca Casale Corte Cerro tel. 0323/691004
Mercoledì e Sabato dalle 15.00 alle 18.00

di e con Linda Cottino e Silvia Elena Montagnini

Da sempre le donne vanno in montagna. Ci lavorano, la vivono. La prima a calcare la cima del Monte Bianco fece passare appena 22 anni dalla conquista degli uomini. Un incontro con le pioniere dell’Ottocento e le scalatrici del primo Novecento – che ci calano in atmosfere lontane, ma ricche di entusiasmo e di energia per i nuovi orizzonti da scoprire – fino ad arrivare alle forti alpiniste degli ultimi anni. I racconti, i resoconti, le poesie che ci accompagnano in questa esaltante avventura sono di donne vissute in epoche molto diverse tra loro, dalla nobildonna ginevrina Henriette d’Angeville a Ninì Pietrasanta; da Silvia Metzeltin a Loulou Boulaz, da Wanda Rutkiewitcz alle alpiniste russe, da Catherine Destivelle a Chantal Mauduit.

A seguire presentazione del libro di Linda Cottino
NINA DEVI TORNARE AL VISO
Storia di Alessandra Boarelli, la prima sul Monviso

Almanacco del giorno

lunedì 13 luglio
sant'Enrico secondo imperatore
il sole sorge alle 5,47 e tramonta alle 20,54
luna all'ultimo quarto alle 1,28

domenica 12 luglio 2020

Letture animate in biblioteca

 Buongiorno amici lettori!

Purtroppo il meteo non è dalla nostra parte e siamo costrette a rinviare le letture previste per domani.

sabato 11 luglio 2020

Notizie casalesi - 12 luglio 2020


UNA SPESA CHE CONTINUA AD ESSERE IN SOSPESO
La Pro Loco Casale Corte Cerro continua ad aiutare le famiglie in difficoltà con l’iniziativa della spesa sospesa, attraverso la quale vengono raccolte donazioni di generi alimentari da distribuire ai nuclei familiari che si trovano in difficoltà economiche a causa della pandemia. A tale attività ha aderito anche Salvatore Ranieri, il Cantante della Solidarietà che già lo scorso 22 maggio aveva consegnato ai volontari casalesi un pesante carico di vettovaglie e che ha ripetuto lo stesso gesto negli scorsi giorni con una seconda, importante donazione.
Si ricorda che tutti possono contribuire alla Spesa Sospesa lasciando i generi alimentari a lunga durata nei raccoglitori predisposti presso le chiese di Casale, Cereda, Montebuglio e Ramate; è anche possibile consegnarli presso la biblioteca comunale, in piazza della Chiesa, nei giorni di mercoledì e sabato, dalle 15 alle 18.



CATECHISTI CERCASI
In vista della ripresa delle attività pastorali, dopo l’estate, le parrocchie casalesi sono alla ricerca di nuove persone che vogliano assumere l’incarico di catechisti per la formazione religiosa dei bambini e dei ragazzi con età compresa tra i 7 e i 13 anni.
Chi fosse disponibile per tale importante servizio contatti il parroco, don Massimo Galbiati al recapito telefonico 347 0598804 o all’indirizzo email galbiati.mass@alice.it

MANUTENZIONE ORDINARIA DELLA STRADA PROVINCIALE
Come precedentemente annunciato, sabato 11 luglio i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile Casale Corte Cerro, sotto il coordinamento della Polizia Municipale e dell’assessorato ai Lavori Pubblici, hanno provveduto alla pulizia della strada provinciale che da Casale scende in direzione di Gravellona Toce.
Ancora una volta i volontari si sono sostituiti alla provincia del Verbano Cusio Ossola - che non riesce a far fronte all’impegno a causa della cronica scarsità di risorse economiche e umane a sua disposizione – garantendo la pulizia e la messa in sicurezza di uno dei più importanti collegamenti viari presenti sul territorio comunale.
Il sindaco, Claudio Pizzi ha dichiarato: “Grazie mille a chi di mattina presto e in un giorno prefestivo si è messo a disposizione della nostra comunità. Era un intervento necessario e non più rimandabile. I volontari della Protezione Civile sono da sempre una risorsa per il nostro paese. Li abbiamo interpellati per risolvere il problema della sicurezza di chi si trova a transitare nelle strade in questione e come sempre accade hanno dato il loro prezioso contributo”.



R…ESTATE A CASALE
L’assessorato comunale alla Cultura sta tentando di rilanciare alcune attività pubbliche, pur negli stretti limiti imposti dalla perdurante emergenza sanitaria. All’insegna di rEstate a Casale è stata proposta, venerdì 10 luglio, una serata teatrale presso l’Äriél di Arzo - la panoramica piazzetta dell’oratorio dedicato ai santi Stefano e Defendente – che nonostante il brevissimo preavviso dovuto a motivi organizzativi aveva raccolto un buon numero di spettatori per lo spettacolo ‘La felicità è uno schiaffo’, monologo poetico di Giorgia Goldini e Stefano Dell’Accio proposto da Onda Teatro di Torino. Purtroppo la rappresentazione si è dovuta interrompere dopo pochi minuti, causa un improvviso e violento piovasco e non si sa, al momento, se potrà essere riproposta successivamente.
Il prossimo appuntamento prevede il tradizionale concerto estivo del gruppo musicale casalese Pietro Mascagni diretto dal maestro cavalier Luciano Miglini. Si terrà anche questa volta ad Arzo, mercoledì 22 luglio, con inizio alle 21. Per i partecipanti è obbligatoria la prenotazione al numero telefonico della biblioteca (0323 691004) il mercoledì e il sabato dalle 15 alle 18, oppure al numero di telefono 340 721 3068 dal lunedì al venerdì e dalle 16 alle 20.


LIETI EVENTI
I migliori auguri al piccolo Gabriel Birocchi che sabato 18 luglio entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.

LUTTI
Sono scomparsi Maria Stante Varveri, 78 anni e Mario Ferraris, 67 anni entrambe di Ramate e Nicola Mangino, 80 anni, di Tanchello. A 88 anni mancato anche Erminio Bracchi; risiedeva a Gravellona Toce, ma per lunghi anni aveva abitato a Crebbia e alla Cereda.
A parenti e amici le più sentite condoglianze della redazione.