domenica 21 giugno 2009

Notizie 21 Giugno 2009

CONSIGLIO COMUNALE
Si è tenuta venerdì 19 giugno la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale.
All’ordine del giorno le formalità di rito: promessa del Sindaco, conferma degli eletti, presentazione del programma amministrativo e comunicazione degli incarichi di giunta.
Per il prossimo quinquennio sono stati nominati assessori: Grazia Richetti, con incarico di vicesindaco e deleghe a istruzione, cultura e politiche giovanili, Pietro Foti per urbanistica e ambiente, Lorenzo Biagio Nacca a sanità e politiche sociali, Ivano Giuliano per lavori pubblici e viabilità. Il sindaco, Claudio Pizzi ha tenuto per sé le competenze alla rappresentanza istituzionale e al bilancio. Entra in giunta - da esterno, cosa che ha subito attirato gli strali della minoranza - anche Carletto Ferraris, precedentemente consigliere di minoranza e ora passato al centro sinistra; per lui le deleghe a polizia municipale, arredo urbano, sport, turismo e patrimonio comunale.
Alcide Calderoni continuerà a guidare il gruppo di maggioranza, mentre l’opposizione sarà capeggiata da Paolo Dellavedova.

QUIETE ESTIVA?
Vibrate proteste si vanno levando, da qualche tempo, dagli abitanti del Gabbio, in particolare quelli residenti in via Pascoli. La recente apertura di un locale pubblico lungo la strada provinciale, appena al di là della ferrovia, con frequenti serate di karaoke e la presenza di un gran numero di persone, provoca grandi assembramenti, schiamazzi che si protraggono sino a tarda ora e, pare, anche alcune risse.
A poco sono serviti, almeno sin ora, gli interventi delle forze dell’ordine, chiamate dagli esasperati abitanti del quartiere, tanto che questi si stanno rivolgendo all’amministrazione comunale, anche attraverso una petizione, per chiedere che venga limitato l’orario di apertura del bar e che si effettuino interventi decisivi contro il disturbo della pubblica quiete.
Anche in altre zone – Ricciano, Crebbia, Motto, Cereda – i residenti si lamentano delle continue scorribande di ciclomotori e del chiasso provocato da gruppi di ragazzini sino a notte inoltrata.
Segnaliamo il tutto al nuovo assessore, confidando nella sua sensibilità.

FESTA A PIANA ROVEI
La sezione Unione Operai Escursionisti Italiani (Uoei) di Casale Corte Cerro organizza per sabato 27 e domenica 28 giugno 2009 una festa popolare presso la sua rinnovata baita rifugio all’alpe Piana Rovei, due kilometri sopra Montebuglio lungo la strada carrozzabile per gli alpeggi di Rusa e Quaggione.
Sabato 27, dalle 16, trippa.
Domenica 28 alle 10 saluto ai presenti e inizio gara di bocce, alle 11,30 Messa seguita dal pranzo con menù al prezzo fisso di 16 euro. Alle 16 giochi popolari e estrazione lotteria.
Per il pranzo è gradita la prenotazione ai recapiti 348 3139448 o 339 7322590.
Altre informazioni al sito web casalecortecerro.uoei.it.
Si ricorda inoltre che, nel periodo estivo, il Ristorante Baita UOEI è aperto dal martedì alla domenica, a partire dalle 10.
ALPINI PER L’ABRUZZO
I gruppi ANA di Casale e Montebuglio ringraziano tutti coloro che hanno voluto contribuire con la loro presenza alla raccolta di fondi a favore delle popolazioni terremotate dell’Abruzzo. L’iniziativa del 12 giugno ha permesso di raggiungere la ragguardevole somma di 3450 euro.
LUTTI
Sono scomparse Maria Mariuccia Giavani Bertona, 93 anni, di Montebuglio e Maria Prone Carissimi, 88 anni, del Gabbio.
A tutti i familiari e agli amici le più sentite condoglianze della redazione.
Omegna - CONCLUSA LA FESTA DEL SOLSTIZIO
E’ stata ancora una volta un successo la Fèsta dal Solstizi d’Istà, organizzata per la dodicesima volta dalla Compagnia dij Pastor in collaborazione con l’amministrazione comunale omegnese, assessorato alla Cultura, la comunità montana Cusio Mottarone, la sezione cittadina della Uildm, l’Ecomuseo Cusius e la Pro Loco. Momenti importanti sono stati quelli del falò della notte del solstizio, acceso a monte Zuoli la sera di sabato 20, nonostante il forte temporale, e il convegno tenutosi domenica 21 all’Oasi della Vita di Bagnella.
L’incontro di domenica era incentrato sul tema ‘Il dialetto a scuola’ e ha visto confrontarsi, presenti un buon numero di appassionati, l’assessore comunale Maria Giulia Comazzi, il giornalista Giovanni Marco Polli e Massimo M. Bonini, presidente di Ecomuseo e della Compagnia dij Pastor. Dal dibattito ha preso vita il progetto di istituire corsi di formazione per gli insegnanti delle scuole cittadine e del circondario, in modo che l’insegnamento della cultura tradizionale e della lingua regionale, anche alla luce delle recente legislazione regionale piemontese, possa essere proposto all’interno delle scuole primarie e secondarie.
La manifestazione si concluderà sabato 27 con la cena int la contrà dal Butér (via Alberganti), dedicata alla raccolta di fondi a favore della Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare.

Nessun commento: