domenica 8 gennaio 2017

Notizie casalesi - 8 gennaio 2017

FESTE FRAZIONALI
Domenica 15 gennaio alla Cereda si celebrerà la festa di sant’Antonio Abate, sänt Äntòni dël porscél, copatrono della frazione. Alle 16,30 verrà officiata la Messa con la tradizionale benedizione del sale e degli animali domestici, di cui il santo è considerato protettore.

RITORNANO I VENERDI’ IN LATTERIA
Dopo la pausa di fine anno riprendono le serate culturali al museo della Latteria Consorziale Turnaria.
Il primo appuntamento è per venerdì 20 gennaio, alle 21, con Samuel Piana - studioso del territorio cusiano già noto al pubblico casalese per alcuni precedenti interventi – che presenterà il libro, scritto in collaborazione con il collega ossolano Luca Ciurleo, ‘Ciboland’. Nel volume, che si pone come obiettivo quello di indagare, simbolicamente ed economicamente, il fenomeno di Expo 2015, il grande evento dell’alimentazione mondiale svoltosi a Milano nel corso del 2015, si mescolano tematiche tra il locale e il globale, tra Ossola e resto del mondo, viste con l’occhio dello scienziato sociale e con una buona dose di ironia, ad esempio nel valutare, con tanto di ‘pagelline’, i diversi padiglioni presenti.
Ingresso libero, come sempre.

CORSO DI SCI
Lo Sci Club Casale Corte Cerro, in collaborazione con la scuola Stella Alpina, presenta la nuova edizione del suo corso di sci alpino, che si terrà al Mottarone per quattro sabati, dal 28 gennaio al 18 febbraio. Il costo previsto è di 120 euro, comprensivo di ski pass; si potrà usufruire del prestito gratuito dell’attrezzatura dietro versamento di una cauzione di 50 euro, che verrà restituita al termine del corso.
Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere alla sede sociale di via Marconi, aperta ogni giovedì sera a partire dalle 21, oppure telefonale al recapito 339 664 8848.

LIETI EVENTI
I migliori auguri alla piccola Martina Melloni che domenica 15 gennaio entrerà a far parte della comunità parrocchiale di San Giorgio con la celebrazione del Battesimo.


VCO
IN DIALÈT L’È MEJ?
Da alcuni anni l’UNPLI, Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia, ha istituito la Giornata Nazionale del Dialetto che si tiene il 17 gennaio, ricorrenza di sant’Antonio Abate, una delle figure maggiormente ricordate dalla cultura tradizionale. In quella giornata vengono organizzati diversi appuntamenti con lo scopo di promuovere la conservazione, lo studio e la diffusione delle diverse parlate regionali e delle loro varianti locali: i dialetti, appunto.
All’invito hanno aderito l’associazione dei Cori Piemontesi che, con la collaborazione della Compagnia dij Pastor, organizza presso la sua sede di Fondotoce, nell’ex palazzo scolastico, alle 21, una serata dal titolo ‘In dialèt l’è mej? Riflessioni, tra il serio e il faceto, sul futuro delle lingue regionali: lo “stato dell’arte” tra conservazione e reimpiego’. Si tratterà di una tavola rotonda durante la quale - con l’aiuto di alcuni appassionati della materia quali sono Giuliana Buggin, Mariavittoria Gennari e Massimo M. Bonini – raccontarsi e ragionare su quanto si sta facendo nei nostri territori per la salvaguardia dei patrimoni linguistici tradizionali.


Nessun commento: