domenica 15 dicembre 2013

Notizie casalesi - 15 dicembre 2013




NOVENA DI NATALE

Da lunedì 16 dicembre è ripreso l’antico rito di celebrazione della Novena natalizia. Gli appuntamenti, per i giorni feriali, sono a Casale, alle 20,30 e a Ramate alle 18 nelle rispettive chiese parrocchiali.

Per i bambini che frequentano le scuole elementari del capoluogo la parrocchia di San Giorgio propone un incontro di preghiera mattutino, da lunedì 16 a venerdì 20 dicembre, alle 8; al termine trasferimento collettivo alle scuole del Motto.



CERO DI CARITA’

Sabato 21 dicembre verrà effettuata una raccolta straordinaria di generi alimentari non deperibili a cura della Caritas interparrocchiale; i materiali potranno essere conferiti negli orari 10 – 12 e 15 – 18 presso tutte le chiese parrocchiali e frazionali e presso la cappelletta dell’Assunta, al piazzale panoramico di Ricciano.

Martedì 24 si terrà l’ormai tradizionale fiaccolata natalizia, con i ceri votivi. I gruppi dei partecipanti, che partiranno intorno alle 23,30 dalle varie frazioni per convergere al municipio e da qui alla chiesa parrocchiale di San Giorgio - porteranno simbolicamente in dono al presepe alcuni dei materiali raccolti.



TEATRO NATALIZIO

Le prove per la preparazione dello spettacolo - che andrà in scena nel pomeriggio del 6 gennaio presso il centro culturale Il Cerro di Ramate - proseguiranno ogni sabato pomeriggio, dalle 14,30 alle 17, fino al 21 dicembre.



FONDO DI SOLIDARIETÀ PER LE ATTIVITÀ COMMERCIALI

In considerazione del fatto che il perdurare della grave crisi economica sta mettendo in difficoltà non solo le famiglie ma l’intero tessuto commerciale e artigianale di Casale, l’Amministrazione comunale ha costituito un fondo di solidarietà finalizzato a dare sostegno alle attività commerciali, affinché possano mantenere la loro presenza nella parte alta del comune, area più disagiata e meno frequentata. Tale iniziativa avrà ricadute sul territorio comunale in quanto rappresenterà un modesto, ma significativo aiuto a favore di esercizi pubblici che garantiscono servizi e favoriscono la socializzazione.

Il fondo di solidarietà per attività commerciali, dell’importo di 10 mila euro, va quindi a sostegno delle attività commerciali situate nella parte alta del comune. I contributi copriranno il 50% di quanto dovuto per la Tares 2013 dalle attività commerciali che ne facciano richiesta.


Nessun commento: