martedì 27 gennaio 2009

OFFICINE DEL CAMBIAMENTO

Comuni di Gravellona toce, Casale Corte Cerro, Baveno, Verbania
Con il contributo LR16/95 Provincia del Verbano Cusio Ossola

Comunicato stampa
PRESENTAZIONE PROGETTO DI POLITICHE GIOVANILI
OFFICINE DEL CAMBIAMENTO SPAZI IN RETE
Officine del cambiamento
è dialogo fra associazioni, gruppi, persone per la socialità dei giovani sul territorio,
è il tentativo di cambiare, innovare ,proporre nuovi stili di vita
è la necessità di collegare e dare visibilità alle sperimentazioni dei giovani
Come?
con un sito www.associazionivco.org
con proposte innovative
con un coordinamento di associazioni, spazi e realtà giovanili

Metti qualcosa anche tu nella cassetta degli attrezzi delle Officine del Cambiamento!

Le tematiche affrontate sono due, strettamente interconnesse: spazi giovani e alternative sociali.
Il bisogno di spazi giovani sul territorio è stato tema di discussione e approfondimento con le amministrazioni e i giovani del territorio. Nella nostra provincia ci sono molti comuni di piccole dimensioni che non offrono risposte adeguate al bisogno di aggregazione e di protagonismo giovanile. In questi comuni è anche vivo però un senso di appartenenza al luogo di vita molto marcato, accentuato dalla difficoltà di spostarsi autonomamente sul territorio. Questo comporta la creazione di legami amicali forti a livello di paese che solo in alcuni casi si coniugano con la capacità di auto-organizzazione. In questi contesti il bar spesso è l'unica risposta concreta a questo bisogno. Esiste quindi un bisogno di aggregazione, di socialità ma anche di prossimità e quotidianità: non tutti i giorni è possibile prendere l'auto o i mezzi per spostarsi sul territorio e raggiungere i luoghi del divertimento o anche dell'impegno. È necessario trovare risposte più vicine e su misura. Al contempo c'è il bisogno di conoscere nuova gente e fare esperienze nuove. Spazi in rete officine del cambiamento potrebbe funzionare anche da “palestra” per un futuro spazio giovani provinciale, inteso come luogo di interazione fra più gruppi del territorio..Il tema delle alternative sociali va declinato a livello locale ma anche globale: dai focus group con i giovani è emersa l'esigenza di conoscere e approfondire esperienze di vita alternativa a quella che loro vivono, sia in relazione al loro territorio, sia come scoperta di esperienze fuori provincia. Intorno a questo tema si mette in gioco prima di tutto la curiosità di scoprire modi diversi di vivere sia la propria quotidianità che il proprio territorio. Ogni gruppo interpreta in maniera specifica questo tema, chi appunto a un livello più globale, che a un livello locale. La scelta delle attività ha tenuto conto quindi di questo duplice aspetto, permettendo un'apertura all'esterno, ma con la possibilità di capitalizzare i risultati nel territorio.

LE ATTIVITA' DEL CAMBIAMENTO

WEB RADIO: IL MEDIA SEI TU!
LABORATORIO DI RADIOFONIA PARTECIPATA
domenica 15 febbraio visita a RadioPopolareNetwork e RadioBandita a Milano
domenica 1 marzo
domenica 15 marzo
domenica 22 marzo
presso Spazio Kolmo Villa Olimpia _ Pallanza
Un mixer, qualche microfono, un computer,
una buona connessione e un
po' di creatività... oggi fare radio è semplice ed economico. La diffusione di internet e delle nuove tecnologie è un'ottima
soluzione per cimentarsi con il mezzo radiofonico senza disporre di una
frequenza o delle ingenti risorse economiche per acquistarla.
Non sono richieste competenze
specifiche o doti particolari: nella redazione partecipata c'è posto per
tutti. Sperimentando le tecniche radiofoniche si possono attivare redazioni indipendenti di informazione sul territorio.
Info e iscrizioni
3283281171
vco@alekoslab.org
E' GRATUITO

Laboratorio “Baciamo le mani”
4 Aprile

Laboratorio strutturato sui temi della Cittadinanza, Costituzione e Mafie, attraverso il gioco di ruolo “Baciamo le Mani” e momenti di formazione e discussione sulla presenza delle Mafie al Nord.
Presso spazio Kolmo – Villa Olimpia- Pallanza
E' gratuito
Info e iscrizioni :
tel 3387802689
loducadavide@yahoo.it

Visita al Villaggio Ecologico di Granara (PR)
23 e 24 maggio
Granara è un borgo rurale che sorge a seicento metri di altezza sugli Appeninni della Val di Taro, in provincia di Parma. Abbandonata nel secondo dopoguerra, a metà degli anni novanta Granara rinasce, ristrutturata secondo i princìpi della bio-edilizia, l'uso di fonti rinnovabili, la pratica dell'auto-costruzione. Granara è un laboratorio di sperimentazione dell'ecologia, nei suoi aspetti ambientali e sociali. Il villaggio è luogo di residenza e ospita attività come i campi di educazione ambientale, il festival di teatro, i campi di lavoro volontario, nazionali e internazionali, oltre che seminari di formazione. Il villaggio è una rete di gruppi che si coordinano promuovendo la partecipazione attiva, la condivisione orizzontale delle decisioni attraverso metodi e forme di organizzazione orientate al consenso e alla nonviolenza. Visiteremo il villaggio, ascolteremo la sua storia dai suoi abitanti e parteciparemo al campo di lavoro. Il trasporto è gratuito. La quota di iscrizione, che comprende vitto e alloggio con saccoapelo in tenda sarà comunicata al momento dell'iscrizione.
Info e iscrizioni
3283281171
vco@alekoslab.org

Laboratorio di Clownerie

Giugno
Un laboratorio di due giorni sulla clownerie. Con l’aiuto di Luca Trincherini, operatore di teatro sociale, proporremo a chiunque interessato un’introduzione alla clownerie incentrata principalmente su esercizi per l’uso del corpo e sulla spiegazione e preparazione di alcune gag.
Presso la Palestra delle scuole medie di Baveno
Quota di partecipazione: 20 euro
info e iscrizioni
Jak 348-7757528, Vali 346-2279820

Torneo di calcetto tra associazioni
Settembre
Una sfida tra le associazioni del cambiamento al campetto di Casale Corte Cerro.
E poi...festa finale!
Info e iscrizioni
vco@alekoslab.org

LE ASSOCIAZIONI


ASSOCIAZIONE A RUOTA LIBERA
http://www.myspace.com/aruotalibera
siamo un gruppo di ragazzi di età compresa tra i 15 e i 21 anni, provenienti da diversi paesi delle province del VCO e di Novara che hanno deciso di creare un’associazione di giocoleria.Tutto nasce nell’estate del 2006 quando alcuni di noi partecipano ad un corso di giocoleria organizzato dal progetto di politiche giovanili “Divieto di sosta”; al termine del corso gli operatori del progetto ci chiedono cosa servirebbe nel comune di Baveno per cercare di aggregare i ragazzi del paese, salta fuori l’idea di una palestra di giocoleria dove tutti possano cimentarsi con l’arte circense. Da allora abbiamo realizzato numerose iniziative e collaborato con molte associazioni.

ASSOCIAZIONE 21 MARZO
www.21marzo.org

L’Associazione “21 Marzo”, costituitasi in Presidio di Libera “Giorgio Ambrosoli”, persegue gli obiettivi della lotta alle Mafie attraverso la pedagogia dell’Antimafia, fondata sulla Memoria, la Testimonianza, la Formazione e la Partecipazione alle pratiche di costruzione di quegli anticorpi di cui la società civile necessità perché la lotta sia portata avanti con efficacia.
Numerosi sono gli eventi sul territorio e a livello Regionale e Nazionale ai quali l’Associazione ha dato contributi concreti: manifestazioni in Memoria delle vittime di tutte le Mafie, momenti pubblici con Testimoni Privilegiati, percorsi formativi sulle strutture criminali Nazionali e Internazionali, coordinamenti operativi Regionali e Nazionali e percorsi di Legalità Democratica nelle scuole.

ASSOCIAZIONE NETWORK YCARUS
http://networkycarus.blogspot.com
Network Ycarus nasce dalla necessità di alcuni ragazzi omegnesi di crearsi un’ alternativa, riprendere coscienza dell’ importante ruolo svolto dai giovani all’ interno della società e, tramite l’ impegno personale ed attivo in prima linea, auto affermarsi nella stessa.
Ormai attiva da quasi un anno, la sua nascita ha costituito la risposta a coloro che trovano in tutti i giovani omegnesi un “pericolo” e che affermano che la città non sia sicura, a causa di alcuni atti di vandalismo eseguiti da singoli individui.
Network Ycarus è un’ associazione apartitica che vuole essere il ritratto di ragazzi e ragazze vogliosi di cambiare la situazione attraverso dialogo e collaborazione; vogliosi di rompere la monotonia sociale e culturale che affligge Omegna.

COOPERATIVA SOCIALE ALEKOSLAB
www.alekoslab.org
Nasce nel 2007 come progetto di auto-imprenditorialità giovanile di un gruppo di persone della provinica di Milano e del Verbano Cusio Ossola. Gruppo dalle competenze variegate: educatori, animatori, sociologi, ingegneri ambientali e informatici, filosofi. L’intento è diffondere pratiche e saperi ispirati a un approccio ecologico alla realtà, considerata nel suo intreccio di relazioni, interdipendenze, complessità. Lo scopo è incoraggiare e attivare processi di cambiamento, di promozione della partecipazione sociale, dell’autonomia e dello sviluppo delle potenzialità degli individui, dei gruppi e delle comunità territoriali. I nostri interlocutori privilegiati sono le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi, ai quali rivolgiamo i nostri progetti affinchè possano vivere da protagonisti la loro vita.
COLLETTIVO PUNTO@CAPO
http://www.myspace.com/punto_acapo

Il collettivo Punto@capo è un gruppo di studenti di Verbania, nato un anno fa per cercare di porre un freno alla dilagante apatia di alcuni nostri coetanei. Da allora si è sempre impegnato in attività di informazione e controinformazione in vari campi della vita civile e democratica di Verbania, realizzando una serie di importanti iniziative quali la Marcia per il ricordo di Peppino Impastato con Libera, la lotta contro la riforma Gelmini, iniziative riguardanti il problema dell'aids e in ultimo le manifestazioni per la pace in Palestina. Si tratta di un gruppo apartitico, autogestito, democratico dove chiunque può venire, dire la sua e proporre iniziative, senza vincoli di tessere o altro, per cercare di cambiare quello che della nostra città, e della nostra società, non piace.

ASSOCIAZIONE ILLEGITTIMI DI HARBERT

GLI SPAZI

L'IPERSPAZIO DI CASALE CORTE CERRO
Dalla collaborazione tra un gruppo di ragazzi e l' Amministrazione Comunale nasce questo spazio di aggregazione per i giovani nei locali dell'ex-ambulatorio del paese.

LA MANSARDA DI GRAVELLONA TOCE
Uno spazio accogliente sopra la Biblioteca Comunale, sede del Consiglio Comunale dei ragazzi e del progetto di politiche giovanili.

IL CIRCOLO ARCI DI BAVENO
In una piccola sala recuperata del Circolo ha sede l'associazione A ruota Libera. Uno spazio con un cortile dove fare feste e iniziative

VILLA OLIMPIA A VERBANIA
Villa Olimpia è un punto di attrazione per tutta la città ed in particolare per Pallanza.Dai centri di aggregazione per giovani ed anziani, dagli alloggi protetti alle sedi di associazioni, dal parco alla mensa, centinaia di cittadini la frequentano e la vivono come parte di sé.
LE ATTIVITA'
L'Officina del cambiamento spazi in rete è un progetto che nasce per offrire occasione di dialogo, scoperta, confronto sul tema delle alternative sociali come pratica quotidiana e per presidiare il bisogno di aggregazione di prossimità.
Saranno di volta in volta utilizzati e valorizzati gli spazi gestiti attualmente dai giovani e quelli messi a disposizione delle amministrazioni comunali e dalle associazioni che attualmente sono:

la sede dell'associazione A Ruota libera concessa in comodato d'uso gratuito dal circolo Arci di Baveno e i locali dello stesso circolo.
la mansarda della Biblioteca Comunale di Gravellona Toce
l'ex ambulatorio del Comune di Casale Corte Cerro cogestito dalla cooperativa sociale Alekoslab e dal gruppo giovani di Casale
la sede di Alekoslab cooperativa sociale di Vogogna
gli spazi di Villa Olimpia a Verbania

Questa formula permetterà anche ad altri soggetti di inserirsi in itinere nel palinsesto dell'Officina del cambiamento, ottenendo visibilità sul sito del progetto. Il sito sarà strutturato in maniera tale da rendere ad un primo impatto la dislocazione degli spazi e delle attività sul territorio e sarà aggiornabile di volta in volta.

Settimanalmente gli operatori della cooperativa Alekoslab garantiranno l'apertura degli spazi nei tre comuni di Gravellona, Casale e Baveno. Questi momenti sono stati pensati per rispondere al bisogno di aggregazione di prossimità, di accompagnamento nella realizzazione di iniziative, di ascolto e informazione emerso in sede di progettazione. Il punto di forza di questi incontri settimanali è la non volontà di strutturare a priori proposte, ma di costruirle mano a mano con i presenti.

Nessun commento: