lunedì 19 dicembre 2016

Notizie casalesi - 19 novembre 2016

GRAZIE
La cena solidale organizzata sabato 18 dicembre dagli alpini di Casale e Montebuglio, dal gruppo comunale di Protezione Civile e dal Coro Voce del Cuore con l’aiuto dello staff del tendone di San Giorgio ha prodotto un utile di oltre 1300 euro, destinati ad aiutare le popolazioni terremotate del centro Italia. I fondi – che vanno a sommarsi a quelli raccolti con la sottoscrizione a premi e alle tante offerte di chi non ha potuto partecipare - verranno uniti con quelli precedentemente raccolti al Circolo Arci di Ramate e da Voce del Cuore con la Protezione Civile.
Si ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno in qualunque modo contribuito alla buona riuscita delle numerose iniziative.

ONORE AI PARTIGIANI
In occasione dei festeggiamenti per il settantesimo anniversario della Repubblica Italiana, la scorsa estate, il Ministero della Difesa aveva conferito ai combattenti della guerra di Liberazione ancora in vita la Medaglia della Libertà, a memoria dell’impegno e dei sacrifici di quell’oscuro e glorioso periodo.
Tra i decorati anche cinque casalesi: Clelio Magnaghi del Gabbio, Mario Gino Martina di Crebbia, Ferruccio Ranghino di Ricciano, Umberto Savoini di Casale e Giuliano Franco Valsecchi di Montebuglio. Ranghino è purtroppo ‘andato avanti’ poche settimane più tardi, ma è stato ricordato, insieme ai tanti altri scomparsi, lunedì 19 dicembre quando il sindaco Grazia Richetti ha consegnato le onorificenze ai quattro superstiti alla presenza dell’intero Consiglio comunale riunito in seduta straordinaria.

Omegna
CHE FARE ‘DA GRANDI’?
Ha riscosso un buon successo la manifestazione ‘Minisalone dell’Orientamento’ organizzata lo scorso 14 dicembre presso l’auditorium del Forum dal servizio Orientamento dell’istituto Dalla Chiesa Spinelli a favore degli studenti che frequentano l’ultimo anno di corso nelle scuole superiori cittadine e di alcuni comuni vicini.
I ragazzi hanno potuto dialogare direttamente con i rappresentanti delle maggiori università piemontesi e lombarde – Statale, IULM e accademia di Brera di Milano, Statale di Pavia, Insubria di Varese, Avogadro del Piemonte orientale, Politecnico di Torino e altri ancora – ricevendo materiali informativi e consigli per la scelta formativa che saranno chiamati a compiere tra pochi mesi.
Soddisfazione è stata espressa dalla curatrice dell’evento, professoressa Marcella Ferrarini, anche per la presenza degli operatori dei centri di formazione professionale Enaip e VCO Formazione di Omegna, che oltre a presentare i loro corsi post diploma hanno proposto il servizio di orientamento individualizzato e di formazione continua individuale che gestiscono per conto della Regione Piemonte.


Nessun commento: